Holidoit Logo

Rifugi ai Piani di Bobbio: i migliori 7 e come raggiungerli

16 ottobre 2023 8 minuti di lettura

Rifugi ai Piani di Bobbio: i migliori 7 e come raggiungerli

I Piani di Bobbio sono sede di un comprensorio sciistico della Lombardia che grazie alla pendenza dolce delle sue piste e alla relativa vicinanza alla città di Milano, è un meta molto frequentata da sciatori alle prime armi e ci vuole godersi una giornata sulla neve, respirando l’aria fresca di montagna e allontanandosi per qualche ora dal caos della città.

Non solo neve però, ai Piani di Bobbio ci sono attività ed escursioni per tutte le stagioni e dopo una giornata di sport e attività all’aria aperta, cosa c’è di meglio di un pranzo in rifugio?
 

Contenuti

1. Rifugio Lecco

Il rifugio Lecco è un piccolo rifugio a conduzione familiare. Si trova lungo il sentiero S2 e lungo la pista rossa Campelli di media difficoltà.

Per raggiungere il rifugio a piedi partendo dalla funivia Bobbio, l’escursione è facile e dura circa 40 minuti con un dislivello di 250 metri. Se scegliete di incamminarvi durante la stagione invernale, fate molta attenzione agli sciatori e snowboarder perché dovrete attraversare una delle piste.

Partendo dai Piani di Artavaggio invece, l’escursione è decisamente più complessa, adatta ad escursionisti esperti, ha una durata di tre ore con un dislivello di 250 metri.

Raggiunto il rifugio, sarete ricompensati da una vista impagabile sull’intera vallata e sul piccolo lago alpino che si trova subito accanto al rifugio. Potete anche scegliere di mangiare sulla terrazza che affaccia proprio sul laghetto e godervi il panorama in tutto il suo splendore.

rifugio Lecco

La terrazza esterna del rifugio Lecco on vista sulla vallata

2. Rifugio Stella

Il rifugio Stella è un ristorante dove ristorarsi dopo un'escursione o durante una giornata di sci ed è anche un piccolo hotel incastonato nella montagna circondato dal verde dei prati nella stagione estiva e dalle vaste distese di neve durante la stagione invernale.

Si trova direttamente sulla pista Baite, sezione terminale di diversi percorsi per sciatori provenienti da piste di tutti i livelli, e lungo il sentiero S1, a poca distanza dall’arrivo della cabinovia che da Barzio porta i Piani di Bobbio.

Il ristorante offre la cucina tipica valtellinese, dagli antipasti ai dolci, tutti cucinati con ingredienti freschi, locali e di stagione. Da non perdere è la polenta con i formaggi, una specialità molto apprezzata dalla gran parte dei clienti.

rifugio stella

Il rifugio Stella in primo piano e il rifugio Campelli più indietro

3. Rifugio Campelli

Il rifugio Campelli si trova esattamente sulla parte terminale della pista Baite, tanto che basta una piccola deviazione ed è possibile arrivare a sedersi ai tavoli esterni senza neanche staccare gli sci o la tavola dagli scarponi.

Il menu del ristorante è ricco di specialità tipiche della Valsassina e della Valtellina, dando ai suoi ospiti la possibilità di assaporare i gusti autentici della montagna, in un punto strategico del comprensorio dei Piani di Bobbio.

Oltre al ristorante, il rifugio Campelli permette agli ospiti di utilizzare le sedie a sdraio per prendere il sole e riposare dopo una lunga giornata sulle piste e di pernottare nelle sue camerate arredate in modo semplice ma nel pieno stile di un autentico rifugio di montagna

Il rifugio Campelli è aperto solamente durante la stagione invernale mentre il resto dell’anno la sua cucina tipica si trasferisce al Ristorante 2184 dei Piani Resinelli.

rifugio campelli

Il rigugio Campelli e, in secondo piano, la pista Baite

4. Rifugio Ratti Cassin

Il rifugio Ratti-Cassin è molto più di un tipico rifugio di montagna, è un’esperienza a 360° curata in ogni minimo dettaglio.

La struttura mette a disposizione dei suoi ospiti:

  • due sale da pranzo per un totale di 90 posti dove accogliere gli escursionisti che vogliono rifocillarsi con piatti gustosi in un mix tra tradizione e innovazione
  • una sala meeting
  • 17 camere con bagno per accogliere ospiti che scelgono di pernottare in estate e in inverno in questo magico rifugio circondato da pini e prati
  • un centro SPA con sauna, bagno turco, area relax ed area massaggi 

Si trova all’interno della biforcazione delle piste Fortino e Chiesetta, entrambe di livello facile e adatte anche a sciatori inesperti, e può essere raggiunto in circa 20 minuti di cammino dalla stazione di arrivo della cabinovia Bobbio, oppure con un’escursione facile di circa 2 ore che parte da Barzio e percorre un dislivello di 800 metri.

rifugio ratti cassini
Il rifugio Ratti Cassini con la sua terrazza esterna e, in secondo piano, la stazione di arrivo della cabinovia Bobbio

 

5. Rifugio Sora-Casari

Il rifugio Sora-Casari si trova al centro del comprensorio Piani di Bobbio, affacciato sulle piste da sci e a poca distanza al rifugio Ratti Cassin.

Si trova in una posizione strategica perchè dista solo 10 minuti di cammino dall’arrivo della cabinovia Barzio-Piani di Bobbio ed è un perfetto punto di partenza per passeggiate ed escursioni, incluse quelle più impegnative come le vie ferrate Pesciola e la sua continuazione che porta fino allo Zuccone Campelli, a quota 2.174 metri.

All’interno del rifugio è possibile visitare un piccolo museo di tipo polare che commemora la spedizione al polo nord con il dirigibile Italia a cui hanno partecipato nel 1928 Gennaro Sora e Angelo Casari, a cui il rifugio è dedicato.

Le specialità della cucina da provare assolutamente sono la polenta con brasato, con funghi o con maialino al forno, quest’ultimo molto apprezzato dai turisti, magari da gustare sulla terrazza panoramica affacciata direttamente sulle piste e sul belvedere della valle.

rifugio sora casariLa facciata del rifugio Sora Casari che prende il nome dagli esplporatori italiani al Polo Nord

6. Rifugio Buzzoni

Il rifugio Buzzoni si trova ad un'altitudine di 1590 metri, all'Alpe Mota, in un’area più isolata rispetto agli altri rifugi ma è proprio per questo che sembra spesso avvolto da un’atmosfera magica e quasi fiabesca.

È raggiungibile solo a piedi, partendo dai Piani di Bobbio seguendo il sentiero 101 con una passeggiata pianeggiante di circa un’ora, o da Barzio seguendo il sentiero 19 dalla stazione a valle della cabinovia e con un’escursione che in circa due ore e mezza sale di un dislivello di 800 metri.

Il rifugio Buzzoni offre la tipica ospitalità montana, dettata dalla semplicità e dalla conduzione familiare e una cucina che segue il flusso delle stagioni. Un esempio su tutti sono i risotti che in base alla stagione e alla cuoca variano come ad esempio: 

  • al radicchio mantecato al taleggio
  • ai funghi porcini
  • alla salsiccia e taleggio 
  • con ortiche o cugoi mantecato al taleggio

Per chi vuole vivere al 100% l'esperienza del rifugio di montagna, il rifugio Buzzoni può ospitare per la notte fino a 25 persone in camere da 4 o 6 posti e in una camerata da 15 posti letto e con un bagno in comune sul piano. Un ritorno al passato per vivere la montagna come una volta, nella sua essenza più pura.

rifugio buzzoniIl rifugio Buzzoni dove vivere la vera espeerienza della vita di montagna

7. Rifugio Gran Baita

Il rifugio Gran Baita è uno dei rifugi più frequentati dei Piani di Bobbio poiché è facilmente raggiungibile a piedi in circa 20 minuti dalla stazione di arrivo della cabinovia ed è un punto di riferimento in estate, grazie alla sua posizione strategica per chi sceglie passeggiate ed escursioni nella zona e per chi vuole mettersi alla prova con la palestra di roccia del monte Campelli. 

Anche la stagione invernale, il rifugio è meta per tanti sportivi che scelgono i Piani di Bobbio per le proprie scivolate sulla neve, con gli sci o con la tavola da snowboard, con il grosso vantaggio che si trova al centro della biforcazione di due piste di livello facile, quindi facilmente raggiungibile anche dai meno esperti.

La sala da pranzo interna può ospitare fino a 50 persone ma se la giornata lo consente, il nostro consiglio è quello di sedervi sulla terrazza esterna che si affaccia direttamente sulle piste per gustare la cucina casalinga dei gestori Giorgio e Katia.

Irrinunciabili sono i pizzoccheri preparati con i formaggi tipici della Valsassina e la polenta con il brasato, cibi ideali per rifocillarsi di energie dopo una passeggiata estiva o una sciata.

rifugio gran baitaIl rifugio Gran Baita visto dalle piste

La Mappa dei rifugi ai Piani di Bobbio

Ecco la mappa con tutti i rifugi dei Piani di Bobbio e i sentieri per raggiungerli

mappa dei rifugi

 

Conclusione

Ai Piani di Bobbio, i rifugi offrono esperienze per tutti i gusti: dal tipico rifugio montano con la cucina di stagione e le camerate in comune alla struttura completamente ristrutturata con spa e sala conferenze. Che sia per un pranzo veloce tra una discesa sulla neve e l’altra o per passare un weekend nella natura, non c’è che l’imbarazzo della scelta.
 


Holidoit
Holidoit

Il team di autori di Holidoit

Trovi Holidoit su:

Condividi

Segui Holidoit