Holidoit Logo

Pian del Tivano: la guida completa

11 dicembre 2023 11 minuti di lettura

Pian del Tivano: la guida completa

Il Pian del Tivano (detto anche Piano del Tivano o Piani del Tivano) è una zona pianeggiante a 1.000 metri di altitudine in provincia di Como.
Si trova tra la Colma di Sormano e il Lago di Como, al centro del triangolo lariano

È famoso per essere il punto di partenza per salire al monte San Primo.

Contenuti

Come arrivare al Pian del Tivano

Il Pian del Tivano comprende i comuni di Nesso, Zelbio e Sormano

Per arrivare da Milano potete prendere la SS36 del Lago di Como e dello Spluga fino ad Annone Brianza, tra le provincie di Como e Lecco.

Da qui, potete continuare verso nord fino a Sormano. Dovrete attraversare diversi paesini quindi il nostro consiglio è quello di impostare il navigatore per non rimanere bloccati tra vari sensi unici.

Da Sormano, la strada asfaltata sale fino a superare la Colma e arriva al Pian del Tivano.

Sci di fondo al Pian del Tivano

Considerato che il Pian del Tivano si trova ad una quota piuttosto bassa, non tutti gli anni è possibile aprire le piste di sci di fondo, anche considerando che non c’è un impianto di innevamento artificiale.

Quando però la stagione invernale offre tanta neve, la pista da sci di fondo del Pian del Tivano è un anello di circa 5 chilometri che percorre tutto il pianoro e permette di godere delle viste stupende sulle montagne.

Per avere informazioni sullo stato della pista, l’unico modo è contattare lo Sci Club Sormano che si occupa anche di gestire il centro di noleggio sci e di vendere il biglietto per accedere alla pista. 

Sci di fondo al Pian del Tivano

Percorsi per veri escursionisti al Pian del Tivano

I sentieri che partono dal Pian del Tivano, essendo di livello intermedio, sono adatti a chi è già un po’ allenato e richiedono un minimo di attrezzatura.

Scarpe da trekking o scarponcini e bastoncini per camminare sono indispensabili per seguire i percorsi e godersi il panorama in sicurezza.

Anello Pian del Tivano - Veleso - Zelbio

Un percorso ad anello di 7,5 chilometri che parte dal Piano del Tivano ad un’altitudine di 987 metri e si completa in circa un’ora e un quarto.

Partendo dal Pian del Tivano dovete incaminarvi verso destra su via Battista Longoni iniziando la vostra salita. La parte iniziale è una strada asfaltata senza marciapiede quindi dovete fare attenzione alle auto, specialmente in prossimità delle coppie di tornanti che salgono verso la montagna.

Raccomandiamo sempre di camminare in fila indiana sul fianco della strada e cercando di rimanere il più possibile sul lato esterno delle curve, tenendo i bambini davanti a voi e senza mai perderli di vista.

Dopo circa due chilometri, passando il punto più alto del percorso a 1.085 metri di altitudine la strada diventa un sentiero sterrato che entra nel bosco e continua in un’atmosfera di pace e silenzio verso il comune di Veleso.

Da Veleso, potete seguire la strada provinciale SP44 passando attraverso il comune di Zelbio per ritornare al punto di partenza a Pian del Tivano.

Nel comune di Zelbio potete fare una piccola deviazione per scattare una foto alla Big Bench nr.185, una delle panchine giganti panoramiche del progetto Big Bench.

L’unica parte più tecnicamente complessa di questo percorso ad anello è il tratto sterrato che porta fino a Veleso mentre il resto della strada è asfaltata ma anche piuttosto trafficata, specialmente la domenica, nei giorni festivi e negli orari “di punta” quando le persone vanno e tornano dal lavoro quindi è importante fare attenzione.

Una vista del Pian del Tivano

Salita al Monte San Primo dal Pian del Tivano

Partendo dalle piste da sci di fondo al Pian del Tivano si può salire fino alla vetta del monte San Primo, a 1.682 metri di altitudine in circa due ore. Attenzione: il percorso è piuttosto impegnativo.

Partendo dai ristoranti vicini alle piste da sci di fondo dovete scendere verso Nesso fino ad un bivio dove troverete le indicazioni per Monti di Là e Monte San Primo.

Prendete la strada verso destra e arriverete alla località Monti di Là. Da qui troverete le indicazioni per il Monte San Primo: per i primi venti minuti circa di cammino la salita è moderata e si sviluppa nel bosco, dopo il paesaggio si apre completamente e il sentiero si fa molto più ripido e impegnativo, seguendo la cresta della montagna.

La croce di vetta è sempre ben visibile fin dalla partenza quindi vi basterà prenderla come punto di riferimento per arrivare fino in cima, mentre vi godete la vista del paesaggio spettacolare sotto di voi.

Per scendere potete ripercorrere il sentiero all’indietro oppure scegliere il giro dalla colma di Sormano che passando per l’Alpe di Torno vi riporta al Pian del Tivano in circa un’ora e mezza.

Il monte San Primo visto dal Pian del Tivano
 

Esplorare le grotte al Pian del Tivano

Il territorio del Pian del Tivano è particolarmente interessante dal punto di vista geologico. Si tratta di un'area carsica che si è sviluppata gradualmente grazie all'accumulo di detriti trasportati dai ghiacciai su un suolo principalmente calcareo. 
Per questo motivo il Pian del Tivano è punteggiato di buchi nel terreno e grotte che però sono accessibili solo con la giusta attrezzatura.

Le grotte del Pian del Tivano infatti sono molto spettacolari ma anche tecnicamente complesse e non ci sono percorsi turistici per visitarle. 

Per esplorare le grotte, il consiglio è quello di rivolgersi ad una guida speleologica esperta che vi possa supportare nelle varie fasi del percorso.

Tra le grotte più famose c’è il Bus de la Niccolina che è il principale inghiottitoio delle acque della zona e che prima dei moderni frigoriferi veniva utilizzato dagli abitanti della zona per conservare carne e latticini ad una temperatura controllata.

A causa dei frequenti crolli però, è nata anche la leggenda di una strega che la abita e che distrugge le provviste e intrappola chi entra.

In questa zona si trova anche il Complesso della Valle del Nosè che è il sistema di grotte carsiche più vasto d’Italia.

Le grotte carsiche al Pian Del Tivano

Una gita all’osservatorio astronomico di Sormano

Nel 2023 ha compiuto 30 anni l’Osservatorio Astronomico di Sormano che continua a svolgere ricerche su asteroidi e comete, oltre ad organizzare eventi di giorno e di notte per osservare il cielo e fare divulgazione scientifica.

L’osservatorio è immerso nel verde, a 1.128 metri di quota e lontano dall’inquinamento luminoso della città, tra il Monte san Primo e il Monte Palanzone.

È possibile visitare l’osservatorio una domenica al mese, in date programmate che possono essere consultate direttamente sul sito web, senza che sia necessario prenotare in anticipo. Ad eccezione della sala conferenze, tutti i locali visitabili sono ad uso scientifico e per garantire la sicurezza della strumentazione, vengono organizzati gruppi di 10-15 persone alla volta guidate da un socio esperto.

L’osservatorio organizza anche aperture straordinarie in occasione di particolari eventi astronomici come la notte di San Lorenzo e le eclissi di luna.

L’indirizzo dell’osservatorio è Località Colma del Piano, 22030 Sormano (CO) Italy ma per essere sicuri di arrivare senza problemi il nostro consiglio è quello di inserire nel navigatore le coordinate geografiche che sono disponibili sul sito web oppure inviando una e-mail a info@osservatoriosormano.it.

L'osservatorio di Sormano con la cupola che protegge il telescopio

Rifugi e ristoranti al Pian del Tivano

Nessuna gita al Pian del Tivano è completa senza un pranzo tipico in uno dei ristoranti o dei rifugi che si affacciano sul panorama delle montagne circostanti e dello splendido Lago di Como

Agriturismo Binda

Nel cuore del Pian del Tivano, l’Agriturismo Binda è diventato negli anni il punto di riferimento per tutti gli escursionisti che vogliono avventurarsi in questa magnifica area e per i turisti che la domenica vogliono fuggire dalla città e rifugiarsi in un luogo tranquillo, circondati dal verde e dalle montagne.

I piatti più amati dai clienti sono i taglieri di salumi e formaggi tipici della zona e il crostone di polenta con lardo. Da provare assolutamente se decidete di fermarvi a pranzo.

I tavoli si trovano sia nella veranda esterna che nella sala interna e se avete particolari preferenze vi consigliamo di prenotare perchè, specialmente nei giorni festivi, il ristorante è molto affollato.

Per arrivare: Via Piano del Tivano, 6, 22030 Sormano.
Telefono: +39 031 677057 

Agriturismo Binda

Alpetto di Torno

L’ Alpetto di Torno è un rifugio a 1.124 metri di quota, lungo il sentiero che dal Pian del Tivano porta alla vetta del Monte San Primo. 

L’edificio è stato ristrutturato di recente e, come ogni rifugio di montagna che si rispetti, oltre ad un ristorante che offre la cucina tipica mette a disposizione dei suoi ospiti anche delle camere per passare la notte in un luogo magico, lontano da tutto e da tutti, lontano dalle luci e dal rumore della città per godere al 100% della natura e di un cielo stellato da favola.

La cucina del rifugio segue il ritmo delle stagioni: le erbe aromatiche e officinali che crescono nei boschi e nei prati circostanti sono le protagoniste dei piatti seguendo rigorosamente le ricette della tradizione.

Da assaggiare assolutamente: risotto all’aglio orsino e spätzle con ortiche, taleggio e semi di lino.

Per arrivare: Località Pian del Tivano, 22030 Sormano.
Telefono: +39 347 9190505

La facciata del rifugio Alpetto di Torno

Ristorante Poldo

Il Ristorante Poldo si trova a 1.000 metri di altitudine nel Pian del Tivano, circondato dalla natura e dalla calma, con pascoli e boschi. Dispone di un grande salone all’interno e di un'area attrezzata all'aperto, perfetta per pranzare nei mesi estivi, tra spazi verdi dove ci si può rilassare, prendere il sole sulle sedie a sdraio a disposizione dei clienti e far giocare i bambini. 

È un ottimo punto di partenza per esplorare il famoso Monte San Primo, per fare un giro all'osservatorio di Sormano o semplicemente fare delle belle passeggiate nel verde. Durante l'inverno, proprio di fronte al ristorante passa la pista per lo sci di fondo.

Da provare assolutamente: polenta con selvaggina, formaggi provenienti dalle aziende agricole locali e dolci fatti in casa.

Per arrivare: Località Pian del Tivano, 22030 Sormano.
Telefono: +39 031 677 079

La sala interna del ristorante Poldo

Ministro

Il Bar Pizzeria Ristorante Nuovo Ministro è a conduzione familiare da ben quattro generazioni e negli anni è diventato un vero punto di riferimento per gli escursionisti e gli abitanti della zona. È anche tabaccheria e punto vendita di miele e marmellate prodotte nella zona e permette di affittare appartamenti per periodi di vacanza più o meno lunghi.

Il ristorante offre la cucina casereccia tipica della montagna come gli immancabili pizzoccheri e la polenta servita con formaggio gorgonzola.

Per chi sceglie di fermarsi per pranzo o per una merenda al bar, i proprietari mettono a disposizione delle sedie a sdraio per rilassarsi nel verde e respirare l’aria buona di montagna.

Scegliete bene in quale giorno fermarvi al ristorante Ministro: se volete mangiare nella zona esterna, il consiglio è quello di scegliere un giorno in settimana perchè il sabato e la domenica il servizio è garantito solo nelle sale all’interno.

Per arrivare: Località Pian del Tivano 20, 22030 Sormano.
Telefono: +39 031 667058


Ministro: il bar, ristorante e pizzeria al Pian del Tivano

 

Conclusione

Il Pian del Tivano è un’oasi di pace non lontano dalla città, dove vivere al ritmo della montagna e della natura, in estate come in inverno, e gustare la buona cucina per una gita in famiglia.
 


Holidoit
Holidoit

Il team di autori di Holidoit

Trovi Holidoit su:

Condividi

Segui Holidoit